a cura della classe 1B

Da umile artigiano a eroe di guerra. L’incredibile storia è avvenuta in India, dove una tigre feroce, in piena notte, si è rifugiata in un’abitazione privata. Il proprietario dell’abitazione, un povero vasaio, ha scambiato il felino per il suo asino misteriosamente scomparso, l’ha bastonato e legato al suo letto trascorrendo poi come lui la notte in piena tranquillità. La mattina seguente, dopo essersi accorto di aver dormito con una tigre, ha emesso un grido disumano facendola scappare ed attirando l’attenzione di tutto il vicinato.

La notizia dell’eroica impresa ha fatto subito il giro del villaggio arrivando alle orecchie del re, che in cerca di un generale per la sua imminente battaglia, ha deciso di convocare il vasaio per affidargli l’impresa. Ma come può un vasaio condurre un esercito in guerra senza mai esser salito su un cavallo?
Legato dalla moglie sul suo destriero, il povero malcapitato è partito per la battaglia. Pur non conoscendo le tecniche della guerra, attraverso la sua imbranataggine ed ingenuità è riuscito comunque a far ritirare l’esercito nemico.
Al suo ritorno tutti lo hanno scambiato per un eroe, lo stesso re gli ha offerto una grande somma di denaro come ricompensa , ma sorprendentemente l’uomo vittima del malinteso ha rifiutato l’offerta in cambio di un semplice tornio e un asino nuovo. La gioia dell’uomo è immensa per aver realizzato il suo sogno: fare il vasaio per tutta la vita.

Il disegno è stato realizzato da Martina Fechet.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.