di Giada Soldatelli (2A)

Incompreso è un romanzo della scrittrice britannica Florence Montgomery. Il titolo originale è Misunderstood ed è stato pubblicato nel 1869, in Italia dalla casa editrice Mursia (144 pagine). Il libro racconta la storia di due bambini: uno si chiama Humphrey e ha sette anni, l’altro si chiama Miles e ha quattro anni. Purtroppo i due bambini hanno perso la madre quando Miles era ancora piccolo. Il padre tratta Humphrey da adulto, come un senza cuore combina guai, e non pensa a prendersene cura, rivolgendo tutte le sue attenzione a Miles. Quest’ultimo, essendo troppo fragile, si ammala spesso. Un giorno si ammala gravemente e il fratello più grande si precipita nel salone dove la mamma lo accoglieva un tempo con un grande abbraccio e si stende a terra piangendo e chiedendo perché sua madre lo ha abbandonato. Il padre si accorgerà troppo tardi della sofferenza del figlio maggiore.

I personaggi principali del romanzo sono i fratelli Humphrey e Miles, il padre Sir Everard, lo zio Charlie e la governante Virginie che tiene d’occhio i bambini perché il padre è sempre a lavoro. Anche lei dà più attenzioni a Miles. Il narratore è esterno, il linguaggio semplice e scorrevole, il tipo di descrizione è dettagliato con periodi lunghi. Mi è piaciuto perché è molto commovente: la mancanza che Humphrey ha della madre e anche l’amore che prova per il fratellino e per il padre. Mi sono immedesimata nel loro dolore capendo ciò che significa perdere un genitore, dato che anch’io ho perso mio padre. Quindi comprendo a pieno il dolore e il vuoto che si prova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.