di Nicolò Pazzetta (2D)

Nessuno oserà più toccarti perché sei passato attraverso il ghiaccio, il fuoco e il sangue, come quella spada che ha penetrato la roccia, figlio del drago… Questa citazione annuncia la nascita del mito di re Artù.

Siamo nel 476 d.C. e Romolo Augusto viene rapito, insieme al suo maestro Ambrosinus, dal re barbaro Odoacre. La storia narra di un viaggio impervio che il protagonista e i suoi compagni Vatreno, Demetrio, Aurelio, Batiato, Orosio e Livia dovranno affrontare per concedere la libertà al ragazzo.

Capitolo trentasettesimo: qui si combatterà l’ultima battaglia contro i barbari per decidere le sorti del giovane. I valorosi guerrieri riusciranno a liberare il ragazzo? Oppure Odoacre avrà la meglio?

Un romanzo dove l’amicizia e la determinazione sono i temi principali, presentati con un linguaggio accurato e ricco di descrizioni. L’autore di questo romanzo è Valerio Massimo Manfredi, scrittore, archeologo, storico, sceneggiatore e accademico italiano, che si è affermato come autore di livello internazionale. Il libro, di genere storico, ha ispirato anche il film “L’ Ultima Legione” del 2007.

Il libro è consigliabile agli amanti del genere storico e di avventura, perché coinvolgente e ricco di colpi di scena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.