di Gabriele Piferi (1B)

Harry Potter e la pietra filosofale è un romanzo di genere fantasy, scritto da J.K. Rowling, una famosissima scrittrice britannica, ed edito per la prima volta nel 1997.

Questo è il primo libro di una lunga saga di libri fantastici. Tutta l’intera storia è ambientata ad Hogwarts, un mondo magico dove c’è la scuola più importante di magia.

Il protagonista, Harry Potter, scopre di essere un mago ed, essendo giunta per lui l’età scolastica, viene prelevato in piena notte dalla casa degli zii, dove lui vive e viene condotto ad Hogwards.

Nella scuola di magia per giovani maghi, Harry conosce due bambini della sua stessa età, Hermione e Ron, con i quali legherà moltissimo e trascorrerà il suo primo anno ad Hogwarts.

Durante l’anno scolastico accadono una serie di avvenimenti, tra cui l’ingresso di Harry nella squadra di Quidditch dei Grifondoro, come cercatore. Proprio durante una partita accade un evento che fa pensare ad Harry e ai suoi amici che uno dei professori potrebbe avercela con lui.

Si susseguono una serie di avventure fino ad arrivare alla fine, quando Harry, con l’aiuto di Hermione e Ron, si trova ad affrontare un professore che ospitava lo spirito di Voldemort. Quest’ultimo voleva rubare la “Pietra filosofale” per riportare in vita il signore Oscuro, ma Harry riesce a sconfiggerlo.

Si chiude così il primo anno di Harry alla scuola di Hogwarts, con la vittoria sul suo nemico Voldemort e la nascita di un’amicizia con Hermione e Ron.

Piacevole da leggere, adatto sia ai bambini sia agli adulti. Le tecniche narrative utilizzate, lo straordinario mondo fantastico descritto e le avventurose vicende di Harry attraggono così tanto il lettore da spingerlo subito ad intraprendere la lettura del secondo libro: Harry Potter e la camera dei segreti.

Il disegno è stato realizzato da Martina Fechet (1B).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.