di Rita Germano (3G)

Cuore è un romanzo di Edmondo De Amicis pubblicato per la prima volta nel 1886 dalla casa editrice Treves.

Il libro racconta la scuola nella seconda metà dell’800, le varie tradizioni italiane, la storia del nostro paese e i valori propri di quel periodo storico. Nel romanzo c’è soprattutto uno studente, Enrico Bottini, che frequenta la terza elementare e  scrive come in delle pagine di diario le sue giornate scolastiche e le vite dei suoi compagni di classe, con un professore che li aiuterà moltissimo e a cui gli alunni si affezioneranno enormemente.

Per me questo romanzo descrive un modo di vivere differente dal nostro, la scuola di quel tempo e i valori che oggi purtroppo si sono perduti. Ci fa capire anche le difficoltà di quel periodo e che tutto quello che si desidera non si può avere in un attimo, bisogna avere pazienza e vivere la vita per quella che è, accettare il prossimo come farà il protagonista con dei nuovi alunni sordi o ciechi che entrano a far parte della scuola, ma con metodi diversi dovuti ai loro disturbi. Questo libro ci insegna che tutti siamo uguali anche se con qualche difetto, perché è proprio questo che ci rende unici.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.