di Ludovico Tronca (1C)

Per la rubrica “Le mille e una fiaba”, oggi proponiamo la fiaba Una scelta difficile.

C’era una volta un re molto anziano e gentile con tutti che viveva in un grande castello con la sua famiglia. Egli aveva due figli gemelli che si odiavano: William era gentile e altruista, mentre George era arrogante ed egoista.

Il vecchio re, poiché era stanco e malato, decise di ritirarsi ma, non sapendo a chi assegnare il trono, pensò di sottoporre i suoi figli ad una prova: avrebbe affidato il trono a chi dei due fosse riuscito a rinunciare a qualcosa di molto importante.

Appena la sfida iniziò, William sembrò essere il favorito a prendere il posto del  re padre perché era molto altruista, mentre il fratello non lo era affatto. Per questa ragione George si rattristò e decise di andare dal saggio del reame per farsi aiutare.

L’anziano saggio, che abitava in una vecchia bottega non più utilizzata, chiese al principe: – Come mai sei egoista e sgarbato con tutte le persone?

George rispose: – Io non sono così da sempre, ma lo sono diventato quando mi resi conto che mio padre preferiva William a me.

Il saggio gli chiese quale fosse la cosa più importante che desiderasse e il principe gli confessò che era quella di diventare un re buono come suo padre. L’anziano allora lo aiutò dicendogli che per essere scelto doveva rinunciare proprio a questo suo desiderio.

George andò dal vecchio re e lo mise a conoscenza della sua rinuncia. Il padre, allora, gli disse: – Figliolo, assegno a te il trono perché mi hai dimostrato, con questo sacrificio, quanto tu voglia diventare re.

Fu così che George diventò re e William il suo consigliere. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.