di Suri Lisbeth Corazza (3D)

Il 2 novembre scorso è scomparso il grande attore romano Gigi Proietti. Per ironia della sorte, se ne è andato proprio il giorno del suo ottantesimo compleanno. Era nato infatti il 2 novembre del 1940. Ci lascia prematuramente con un dolore indelebile, ma resterà il ricordo della sua bravura.  È stato un attore di teatro, di cinema e di televisione ma anche cabarettista, direttore artistico e soprattutto rappresentante significativo della romanità.

Tra i suoi film più famosi Febbre da cavallo e Pinocchio, mentre in televisione è stato protagonista della serie di successo del maresciallo Rocca. Memorabile il suo spettacolo a teatro A me gli occhi, please.

Proietti è stato uno showman di altissimo livello, capace di intrattenere il pubblico anche ore con la sua grande versatilità. Sapeva cantare, ballare, raccontare barzellette e tenere dei monologhi molto spassosi che sono rimasti nella memoria delle persone che lo hanno apprezzato e amato.

E’ stato anche un grande doppiatore: ricordiamo, tra i tanti film, la voce del sultano in Aladdin, film d’animazione del 2019.

Addio Gigi, la tua genialità ha aperto la strada a tutti gli altri, ma nessuno sarà mai come te.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.