di Morlupi, Nardi, Corazza e Pieralisi (3D)

Abbiamo incontrato e intervistato il prof. Conti, docente di lettere della nostra scuola, nella veste di direttore del nostro giornale. Si è mostrato subito disponibile e anche contento di condividere con noi una delle sue passioni: il giornalismo. 

Da quanto tempo si occupa di giornalismo?

“Quando avevo 20 anni, durante l’estate, un mio concittadino mi chiese di sostituirlo come corrispondente per il Corriere di Viterbo. Accettai e di lì a pochi anni la redazione mi assunse. Da allora non ho più smesso di scrivere!”. 

Perché ha scelto il nome “Stradellino”?
“Il nome del nostro istituto celebra la presenza a Nepi del grande musicista barocco Alessandro Stradella. Volevo trovare qualcosa che avesse attinenza con questo evento ma che suonasse nuovo e moderno, così ho scelto il diminutivo Stradellino“.

È prevista anche la pubblicazione di un giornalino cartaceo?

“Probabilmente. Oltre al blog studentesco, magari più avanti stamperemo dei giornalini mensili”.

Da chi è gestito il giornale?

“Ovviamente dalla scuola, io mi occuperò del format e insieme ad alcuni colleghi della selezione degli articoli”.

Sarà sponsorizzato? In che modo?

“Non so se, essendo un giornale scolastico, possa essere sponsorizzato. Diciamo che l’idea c’è… Parleremo col dirigente scolastico e vedremo”.

È previsto un premio per l’articolo migliore?

“Ci stiamo pensando, magari prenderemo in considerazione gli articoli con più visualizzazioni sul blog e assegneremo dei premi”.

E’ previsto un quantitativo massimo di articoli da pubblicare?

“No, il bello di internet è che non ci sono limiti. Gli articoli però non devono essere né troppo lunghi, per evitare di annoiare i lettori, né troppo brevi. I ragazzi scrivono e poi noi docenti li sistemiamo per la pubblicazione”.

La redazione online coinvolge tutti gli studenti?

“Sì, lo scopo è quello di avvicinare gli studenti al giornalismo e anche insegnare, praticando la scrittura e la lettura, a distinguere una fake news da una notizia vera”.

Com’è strutturato il giornale?

“Come un vero giornale online. Ci sono varie sezioni: cronaca, rubriche, recensioni di film, di giochi e di serie tv, e non ultime interviste a personaggi famosi. Vivi e morti!”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.