Della didattica a distanza imposta dal lockdown anti-pandemia che ha interessato tutta l’Italia dall’inizio del marzo 2020 l’Istituto Comprensivo “Alessandro Stradella” di Nepi ha colto il lato positivo, uscendone rinnovato. Negli ultimi ventidue mesi, infatti, la scuola ha effettuato un salto di qualità considerevole dal punto di vista del digitale e della strumentazione tecnologica a disposizione di docenti, studenti e personale amministrativo: lo svolgimento dell’attività didattica e amministrativa è stato snellito e facilitato.

I dati sono eloquenti. La dirigenza dell’Istituto è riuscita, tra le prime scuole dell’Ambito 28, a ottenere 48 smart board (lavagne interattive di ultima generazione che possono essere utilizzate come computer), che sono state già prontamente installate nelle classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo grado  – e nel corso di quest’anno tutte le classi ne saranno munite -, mentre nel 2020 si possedevano solo 8 LIM; i pc e i tablet per il comodato d’uso gratuito sono passati da 31 a 120; alcune classi, soprattutto della scuola dell’infanzia, sono state dotate di televisori e/o monitor da 55 pollici; con la pronta collaborazione del Comune di Nepi è stata migliorata e ottimizzata la rete Wi-Fi dell’istituto ed è stato velocizzato l’accesso a Internet, ora disponibile in tutti i locali delle sedi di via Roma e Piazza del Comune; nel corso del 2021 è stato, inoltre, portato a termine il completo rinnovo del laboratorio di informatica nella sede centrale. Parallelamente, il personale docente dell’Istituto comprensivo ha avuto la possibilità di acquisire ulteriori specifiche competenze digitali attraverso la frequenza dei corsi previsti nell’ambito del Piano Nazionale Scuola Digitale.

La consistente dotazione tecnologica permetterà alla scuola di dare alle attività didattiche un taglio più orientato verso la didattica digitale. Permettendo la creazione di materiali interattivi che coinvolgono diversi canali comunicativi, le nuove tecnologie infatti potenziano le opportunità educative, accrescono la motivazione e consentono di creare ambienti di apprendimento maggiormente inclusivi, rispettosi dei diversi stili di apprendimento degli studenti. Già da quest’anno, ad esempio, i corsi di matematica, scienze e italiano del tempo prolungato per la scuola secondaria di primo grado coinvolgono gli studenti in attività che prevedono l’utilizzo di risorse tecnologiche e piattaforme digitali.

In una società di nativi digitali è di fondamentale importanza che i docenti utilizzino linguaggi più vicini ai discenti e al loro mondo, e aiutino gli alunni a diventare digitalmente competenti e soprattutto utenti consapevoli.

Anche il sito della scuola presenta alcune innovazioni, quali la possibilità di richiedere un appuntamento con la segreteria (per evitare assembramenti e dispendio di tempo) e di contattare la scuola per e-mail tramite dei format precompilati che permettono soprattutto una più facile e veloce distribuzione delle richieste ai vari settori dell’amministrazione scolastica e, di conseguenza, una più celere risposta.

Il senso della missione educativa, che il passato ci ha trasmesso, senza troppe formule retoriche e con autentico spirito di servizio, si coniuga in tal modo con le sfide del presente tecnologico: un sapere meglio diffuso giova a tutto il tessuto sociale.

Di seguito, alcune immagini delle nuove smart board installate nelle aule dell’istituto e del laboratorio di informatica; il link alla sezione “Orientamento” del sito della scuola, ricca di informazioni sulla proposta didattico-educativa dell’I.C. Stradella: http://www.icnepistradella.edu.it/10978-2/; l’esempio di un QR code che le smart board permettono di generare per salvare e poter visualizzare anche in un secondo momento la lezione proposta dal docente sulla Whiteboard (basta inquadrarlo da smartphone o tablet e cliccare sul link che compare); due esempi di lezioni multimediali e interattive, di inglese e geografia.

Lezione Multimediale Inglese

Lezione Multimediale Geografia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.