di Federico Zupo (1A)

Una notte, dopo essermi addormentato profondamente, feci un lungo viaggio nel Mondo dei Sogni. Ero arrivato in un bosco, circondato da fitti alberi da dove era impossibile uscire; ero molto stanco e mi sentivo osservato, fin quando ad un tratto mi morse qualcosa e svenni all’istante. Il giorno dopo mi svegliai in un ospedale, ma i medici erano degli animali e stavano per uccidermi, così provai a correre e da quel momento scoprii di avere un potere speciale: il potere della “super velocità”. Quando uscii dall’ospedale mi venne incontro un vecchio Saggio e mi spiegò che il villaggio era stato invaso dall’esercito di uno Stregone che aveva trasformato tutti gli abitanti in animali; l’unica soluzione per far tornare umani gli animali era quella di rubare l’antidoto allo Stregone. Lo Stregone malvagio si trovava in una fortezza sotterranea e per arrivare fino a lui dovevo superare diversi ostacoli. Una volta arrivato, trovai un Goblin, il quale mi disse che, se l’ostacolo volevo superare, l’enigma dovevo individuare. Lo individuai e facilmente superai l’ostacolo. Una volta superato, mi trovai davanti ad un grande cane parlante. Per superare questo secondo ostacolo avrei dovuto fare una partita a scacchi con lui, così giocai e fortunatamente vinsi. Una volta superato l’ultimo ostacolo mi trovai davanti al potente Stregone che cercò di trasformare anche me in un animale, ma io velocemente gli rubai il bastone magico e lo trasformai in un serpente. Presi l’antidoto e tornai dal vecchio saggio che fece tornare tutti umani ed io diventai felicemente l’eroe del villaggio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.