Il 50% dei ragazzi tra gli 11 e i 17 anni ha subìto atti di bullismo. Il 22% dei ragazzi che utilizzano il telefono cellulare è vittima di cyberbullismo. Sono i dati diffusi dalla Società italiana di pediatria preventiva e sociale (Sipps) in occasione della Giornata nazionale contro il bullismo e il cyberbullismo che si celebra il 7 febbraio, e del Safer internet day che ricorre l’11 febbraio.

Anche all’Istituto comprensivo Stradella si sono svolte martedì 9 febbraio varie iniziative nelle classi per sensibilizzare i ragazzi sull’argomento bullismo. In particolare la classe 2D è stata impegnata dalle 10 alle 12 in un’iniziativa multimediale in diretta streaming organizzata dalla polizia di Stato. Nel corso dell’evento, rivolto agli studenti delle classi prime, seconde e terze, sia delle medie che delle superiori, si è svolto un dibattito a cui hanno partecipato il capo della polizia Franco Gabrielli e il capo dipartimento per le risorse umane, finanziarie e strumentali del ministero dell’Istruzione, Giovanna Boda.

Durante la mattinata sono stati proiettati due docu-film di storie vere di adolescenti, a cui è seguito un confronto tra i ragazzi che hanno partecipato alla diretta streaming.

Violenza ultimo rifugio degli incapaci

265.000 cuori connessi contro il bullismo

guarda la gallery

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.